• Playoff QF 2019
  • Gino#33
  • 3. premio combattivita 3
  • 3. premio combattivita 1
  • 3000 followers facebook
  • grazie soci sostenitori
  • Fan Coppa
  • incisione coppa
  • Live Tricker
  • striscione2

Commento sito FEH HCB

L’ Hockey Club Bolzano sconfigge il Fehervar imponendosi per 1-3 in terra d’Ungheria, scavalca i magiari portandosi a +2 punti in classifica rispetto agli avversari e mette un pattino e mezzo nei playoff; per la certezza assoluta dell’accesso alla post-season, bisognerà aspettare il match di domenica pomeriggio contro uno Znojmo che, oramai, non ha più nulla da chiedere a questa stagione.

Parte subito forte il Bolzano, che sfiora la rete con DeSousa, il quale però non riesce a colpire dopo essersi involato verso Carruth sfruttando le maglie larghe della difesa magiara; poco dopo ci prova anche Robin Gartner che si vede respingere il tiro dal gambale del portiere avversario. Per sbloccare il punteggio occorre una magia, un numero d’alta scuola, e chi meglio di Mike Halmo? Il numero 91 dei biancorossi, tutto genio e sregolatezza, al minuto 07:35 s’inventa un gol d’antologia, saltando secco il suo marcatore, accentrandosi e battendo poi il goalie dei magiari con un polsino spettacolare e preciso. Il Fehervar accusa il colpo e rischia di capitolare ancora quando Austin Smith scarica di prima intenzione sull’assist di Angelo Miceli, ma Mac Carruth fa buona guardia. La squadra magiara prova a farsi pericolosa, ma l’unica occasione per il pari termina fuori non di molto; sul fronte opposto Schweitzer e DeSousa ci provano senza trovare lo spiraglio giusto per battere Carruth. Quasi a fil di sirena arriva l’occasione migliore per la squadra di casa, con Palin che, dopo aver fatto venire i brividi alla retroguardia biancorossa, conclude addosso a Carlisle e così alla prima pausa il punteggio vede i Foxes in vantaggio di una sola rete.

Nella frazione centrale il Fehervar prende giustamente il comando delle operazioni schiacciando da subito il Bolzano nel terzo difensivo e mettendo in grossa difficoltà la retroguardia biancorossa; ci vuole però la superiorità numerica agli ungheresi per passare: con Gartner in panca puniti, il Fehervar costruisce bene la scatola portando al tiro il colosso Manavian, il cui tiro viene forse spizzato da Oleksuk costringendo Tuokkola a respingere morbido di gambale; sul rebound arriva come un falco Lovecchio che insacca impattando il risultato.

Il Bolzano barcolla, rischia di subire il raddoppio ad opera di Erdely e spreca una superiorità numerica; poi, dopo un’occasione mancata da Music, i biancorossi colpiscono con l’uomo in più: Miceli tira trovando la deviazione di gambale di Carruth e sul rebound arriva per primo Alex Petan che riporta in vantaggio i biancorossi. Passano 4 minuti ed il Bolzano fa tris grazie al duo Sointu-Smith: il numero 16 recupera un disco in attacco lungo la balaustra e serve per il finlandese che gli ritorna il disco; tiro di prima intenzione respinto e rebound insaccato al volo dall’attaccante statunitense con un numero da vero sniper. Seconda pausa e Bolzano avanti di due reti.

L’ultima frazione vede i magiari attaccare ad ondate alla ricerca del gol che riaprirebbe il match, ma i pericoli maggiori vengono portati dai biancorossi; come quando, pur con l’uomo in meno, DeSousa ed Oleksuk riescono ad impostare un 2 vs 1 con il tiro del numero 11 deviato con il biscotto da Carruth. Il Bolzano prova ad approfittare dei larghi varchi concessi dalla difesa avversaria per chiudere definitivamente il match, ma Halmo, Angelidis e Monardo non riescono a capitalizzare le occasionissime che capitano loro. Sul fronte opposto, i padroni di casa hanno una ghiotta occasione di accorciare quando Gartner va in panca puniti e Carruth esce per lasciare spazio al sesto attaccante; in 4 contro 6, i biancorossi tengono splendidamente e sfiorano due volte l’empty net, ma alla sirena finale il punteggio rimane di 1-3.

Ultimo impegno per il Bolzano in questo estenuante Qualification Round, sarà la gara casalinga di domenica pomeriggio contro lo Znojmo; ai biancorossi basterebbe anche un solo punto per qualificarsi alla post season, ma sempre meglio puntare ai 3 punti.

FAV-HCB 1-3 (0-1; 1-2; 0-0): 07:35 Mike HALMO (0-1); 23:54 Jeff Lovecchio PP1 (1-1); 34:22 Alex PETAN PP1 (1-2); 38:24 Austin SMITH (1-3)

 

Risultati

VSV-G99 4-5 d.t.s.

FAV-HCB 1-3

ZNO-DEC 2-3 d.t.s.

Classifica

  1. DEC 24*

  2. HCB 19

  3. FAV 17

  4. ZNO 13

  5. VSV 12

  6. G99 8

    *già qualificata per i playoff

Tabellone vuoto PLAYOFF2019 QF game 4

notizieheader

Il Bolzano batte un colpo e conquista gara 4, battendo il KAC per 4-2 e portando la serie sul...
Il Bolzano stanco e a tratti rinunciatario si arrende al Klagenfurt che s'impone per 4-1, portandosi in vantaggio per...
Un Bolzano dal cuore immenso lotta alla pari con il KAC e deve inchinarsi ad una fortuita deviazione di...
Esordio dolce-amaro per Clayton Beddoes sulla panchina del Bolzano; i biancorossi infatti hanno disputato un buon match, ma si sono...
Ottava sconfitta (quinta di fila) per il Bolzano in questo sfortunatissimo pick round; i biancorossi, privi di 6 giocatori e...

risultatiheader

19-03-2019 19:15
 
EC RED BULL SALISBURGO 5 : 4 FEHÉRVÁR ALBA VOLÁN SC
 
HC BOLZANO FOXES 4 : 2 EC KLAGENFURTER AC
 
EHC BLACK WINGS LINZ 2 : 5 EC GRAZ 99ers
19-03-2019 18:30
 
HC ORLI ZNOJMO 2 : 4 EV VIENNA CAPITALS

giocatoriheader

  • Kai Suikkanen
  • Phillip Barski
  • Irving Leland
  • Smith
  • Campbell Tim
  • Geiger Paul
  • Nordlund Markus
  • MacKeinze
  • Glira
  • Stefano Marchetti
  • Bernard
  • Blunden
  • Brace
  • Catenacci
  • Carozza Massimo
  • Deluca Ivan
  • Findlay
  • Frank
  • Frigo
  • Insam Marco
  • Miceli Angelo
  • Kuparinen Matti
  • Petan Alex
  • Viktor Schweitzer

2018 2019

videoheader